STORIA DELL'ABBAZIA E DEL MUSEO

Intorno all'anno Mille sorge l'antica Abbazia dell'Annunziata.
Nel 1971 nasce il Museo Renato Ratti dei Vini di Alba.

II secolo d.c.
In epoca romana sorge nell'attuale Frazione Annunziata di La Morra un insediamento rurale.

Anno Mille
Sulle rovine di un antico castello viene realizzata, in stile romanico, l'Abbazia di San Martino di Marcenasco. Il priorato appartiene ai frati benedettini e possiede vigneti intorno al monastero, denominati Marcenasco ed utilizzati per la produzione del vino "Nebiolium".

1479
Viene fondato un nuovo convento dell'ordine dei Servi di Maria. Il complesso diventa un importante centro religioso e sociale, nonchË produttivo con cantine e fabbricati rurali attigui.

1684
La Chiesa, realizzata dall'architetto Michelangelo Garove in stile barocco e dedicata alla Santissima Annunziata, Ë costruita adiacente all'Abbazia sulle rovine dell'antica pieve romanica.

1804
Vi soggiorna il Papa Pio VII in viaggio di ritorno dalla Francia. Di lui si riporta l'esclamazione "Ah! Morra! Bel cielo e buon vino".

1867
Con la legge Siccardi l'Abbazia passa al comune di La Morra.

1965
Arriva Renato Ratti che, dopo aver utilizzato i locali per produrre il Barolo, vi realizza nel 1971 il Museo Ratti dei Vini Alba.

Renato Ratti

Frazione Annunziata, 7 - 12064 La Morra (CN) Italia - P.iva 00609040043 - Note legali - Cookie Policy
Tel +39.0173.50185 - Fax +39.0173.509373 - info@renatoratti.com

Seguici su:

Powered by Blulab

Renato Ratti